Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookies | OK

ValleUnica Dolomiti » Alpago Cansiglio

Quello che non ti aspetti!

Alpago e Cansiglio

L’Alpago è un angolo verde all’estremità sud-orientale della provincia di Belluno, un susseguirsi di prati e boschi che dal Lago di Santa Croce si innalzano verso il Cansiglio, l’antica Foresta da “reme” della Serenissima, per arrivare alla corona rocciosa dal Monte Dolada al Gruppo Col Nudo – Cavallo.

Incastonati in questo dolce anfiteatro i territori comunali di Puos, Chies, Farra, Pieve e Tambre. Hanno nomi arcaci e riservano emozionati incontri con monumenti di storia ed arte, come le due necropoli ritrovate nel territorio di Pieve, i ponti romani a Farra e le preziose chiesette che custodiscono raffinati tesori ed esprimono la religiosità della gente. La ricchezza ambientale e culturale dell’Alpago lo rendono una meta di vacanza ideale in tutte le stagioni.

La dolce primavera, percorrendo gli infiniti sentieri escursionistici, invita alla scoperta di preziosità botaniche ed all’incontro di numerose specie di animali che popolano il Bosco dei Dogi. L’allegra estate, con il clima mitigato dallo specchio verdeazzurro di Santa Croce, ci chiama a godere la brezza del lago con il windsurf ed il kitesurf o con la semplice barca per pescare. Ma anche a solcare il cielo con il deltaplano ed il parapendio dal Monte Dolada.

L’autunno trasforma l’Alpago in una tavolozza variopinta dove praticare escursioni a piedi o in mountain bike, divertiti dal bramito dei cervi che scorrazzano in Cansiglio.

Il silente inverno offre innumerevoli attività per emozionarsi: passeggiate con le ciaspe, escursioni con gli sci d’alpinismo, sci di fondo, l’adrenalinico eliski ed il fascinoso sleddog.

L’ Alpago ha conservato bene le sue tradizioni e la sua storia, che rivivono negli eventi che animano il territorio, nei musei, come quello Etnografico di Cultura Cimbra del Cansiglio e nella sua cucina autentica e genuina.

Il connubio tra cielo, acqua, terra e monti che caratterizza questo territorio si rivela infatti anche nella sua tradizione culinaria: l’agnello alpagoto, presidio Slow Food, il “samperiol” e la “bisata” pesci del Lago di Santa Croce, i formaggi del Cansiglio, il miele, i frutti di bosco, i funghi e le piccole lumache dette “s’ciosele”. Preparati in caratteristiche trattorie o in rinomati ristoranti questi tipici sapori offrono al turista originali esperienze gastronomiche.